Osservando la chiesa risulta evidente il cambiamento avvenuto nel passaggio dalla realtà monastica Agostiniana a quella Camaldolese.
La chiesa è intitolata alla SS. Annunziata e presenta elementi di notevole pregio. Il portale è sormontato da una lunetta che custodisce una Pietà in terracotta invetriata (1510-1520) attribuita alla bottega di Benedetto Buglioni (1459-1521), formatosi nella bottega di Andrea della Robbia. Nell'altare di sinistra del transetto è collocato il presepe in terracotta invetriata policroma (1515-1520) con S. Francesco e S. Antonio di Padova, attribuito sempre al Buglioni. E non potevano mancare opere pittoriche di Francesco Morandini, detto il Poppi (1544-1597): l’Annunciazione (1590 circa) e le due pale di S. Agostino e di S. Gregorio papa, risalenti anch'esse all'ultimo decennio del cinquecento. Nell'abside è inoltre collocata una vetrata raffigurante l'Annunciazione, voluta dalle monache camaldolesi, che risale quindi al XX secolo e che reca lo stemma camaldolese.
 

GALLERIE

Ammira le nostre gallerie fotografiche